Formaggio caprino della Locride

Solitamente il formaggio è difficilmente per tutti i palati e tutti i gusti, il formaggio caprino della Locride è un piacione generale.

Il formaggio caprino promosso dalla AICAL, l’associazione calabrese a tutela e valorizzazione, è un prodotto particolare realizzato su precisi disciplinari che regolano qualità e territorio, la Locride.
Antichissime pratiche pastorali e territori che sono stati scelti per primi dai greci 3000 anni fa per un formaggio a latte crudo e a medio-breve maturazione (fino a 60 giorni). Il territorio è riconosciuto come prolificante di erbe ed aromi di eccelsa qualità, lo stesso che dà l’aroma al bergamotto, all’origano, arbusti e fogliame vario e spesso unico.

Come consumare il formaggio caprino della Locride

Le forme con sottile crosta sono di 1 Kg, a pasta scarsamente alveolata. Da consumare in purezza, se desiderate accompagnarlo anche per una presentazione estetica consigliamo una marmellata di peperoncini calabresi, una mostarda senapata o a gelatine di frutta di vino.

Caprino della Locride
Il formaggio a crudo Caprino della Locride dei soci AICAL

Vini in accompagnamento, un rosso che rispetta e sostiene le caratteristiche aromatiche del formaggio caprino della Locride è il Bivongi rosso DOC, perfetto anche per la vicinanza geografica.