Salumi di Calabria

Salumi di Calabria:

Il maiale è il monumento della cucina calabrese.
Attorno al maiale e alla sua macellazione si è sviluppata nei secoli una grande tradizione popolare di riti, leggende e usanze. Le frattaglie erano oggetto di particolare attenzione perché da esse, secondo alcune credenze popolari, si potevano trarre numerosi auspici.

Da questa arte di trasformazione alimentare ne derivano i salumi più tipici della regione richiesti ed esportati in tutto il mondo.

La celebre soppressata di Calabria, composta da carne magra selezionata tra pezzi di coscia e filetto e insaporita con pepe e sale;
le salsicce piccanti e dolci;
le pancette affumicate e non;
il capicollo, realizzato usando la carne che si trova tra la testa e il filetto del maiale, insaporito con sale di cava e peperoncino;
Tra le specialità, la ‘Nduja di Spilinga, un salume cremoso ottenuto dagli parti nobili della lavorazione del maiale.

Il salumi di calabria con al centro la ‘Nduja di Spilinga

 

Salumi calabresi