Tessuti e stoffe in Calabria

Tessuti e stoffe in Calabria:
L’artigianato calabrese rispecchia le differenti culture e tradizioni della regione. Sono in Calabria i drappi serici di Catanzaro, i ricami a tombolo di Tiriolo, gli arazzi e le coperte di Longobucco, i tappeti orientali di San Giovanni in Fiore, i costumi tradizionali, trapunti d’oro e d’argento delle donne di Firmo, Lungro, Spezzano Albanese.

L’arte della tessitura, forse, è tra quelle che ha origini più antiche in Calabria ed, nei suoi paesini dell’interno, è ancora possibile ammirare una tessitrice al lavoro.

 

Di grande valore sono la produzione di arazzi, ricami, merletto a tombolo, ricami, sete e damaschi. Da non dimenticare che l’antica tessitura ha fatto della gelsicoltura in Calabria una delle attività più fiorenti già dai primi del novecento. Sono molto rinomati, e per questo sono molte anche le sue richieste, i vancali di Tiriolo e di stoffe variopinte (pezzare) di Samo.

A Gerace e nel cuore della locride, il telaio domestico è rimasto il segno della antica nobiltà, la silente operosità delle piccole case; le donne mostrano con orgoglio i loro splendidi tessuti, le loro coperte preziose, in cui rivive il ricordo di quel mondo antico, ellenico e bizantino, che esprime ancora nell’originalità del disegno e dei colori la bellezza di un’arte inimitabile.